Testimonianze

misofonia-testimonianze

Quelle che seguiranno sono le testimonianze di persone misofoniche che hanno preso coraggio e hanno fatto dono della propria biografia inerente alla misofonia. Cari lettori, non fatevi abbattere, scoraggiare da alcune storie riportate perchè noi di Misofonia.com crediamo, al contrario, che le testimonianze che seguiranno possano essere molto costruttive. Le esperienze personali sono importanti perchè è fondamentale dare un’identità sempre più definita alla misofonia e perchè attraverso l’esperienza di altri misofonici la si può conoscere sempre di più e la si può combattere. Non scoraggiatevi ma lottiamo per trovare una soluzione!
Chiunque voglia raccontare la propria esperienza (anche in anonimato) può contattarci. La vostra testimonianza è importante!
Grazie a tutti per l’attenzione.

Esperienze personali:

1. La testimonianza di un misofonico
2. “Sentivo come una scossa elettrica di rabbia …”
3. La gentile testimonianza di una nostra lettrice misofonica
4. “Aspettavo ansiosamente quel suono”
5. “Isolata perchè non potevo sopportare il suono del respiro di mia figlia”
6. “Vorrei tirare un pugno alle persone che amo di più”
7. Racconto sincero della sorella di un misofonico
8. “Essere misofonica è come avere estranei in casa”
9. “La misofonia per me? Rabbia e indescrivibile agonia”
10. Misofonia: tre testimonianze significative
11.”Ho cercato aiuto ma ho dovuto interrompere molte terapie”
12.”Grazie a Dio le mie figlie mi amano ancora”
13. “I suoni che associo a qualcosa di volgare mi urtano”
14. Dire o no alla famiglia e agli amici che siete misofonici?15. “I suoni che associo a qualcosa di volgare mi urtano
16. “Devono mangiare tranquillamente o mi faranno saltare il pranzo”
17. “Quando nuoto è l’unico momento in cui il mio mondo è completamente silenzioso”
18. “Mi dispiace per mio fratello…”
19. “Provato tanto odio, volevo fare del male a mio padre”

E come non riportare anche le storie di successo? In questa seconda parte della pagina vorremmo riportare le storie di coloro che sono riusciti a migliorare notevolmente dal disturbo perché anche se i misofonici si distinguono non tanto dai sintomi quanto dalla propria storia, non smettiamo di credere che ci siano storie simili e che pertanto i contenuti che seguiranno potranno essere d’aiuto per altri misofonici.
Vogliamo specificare che le storie che seguiranno sono state reperite e analizzate da siti medici stranieri sulla misofonia i cui link verranno riportati in basso ad ogni articolo. Vi ricordiamo che qualora anche voi voleste lasciare una testimonianza utile alla ricerca su questo disturbo, potete contattarci.

Attenzione: non è nostra intenzione fare pubblicità al dottor Tom Dozier a cui sono attribuiti diversi successi delle testimonianze che seguiranno. Noi ci proponiamo di riportare in maniera oggettiva e in lingua italiana i suoi risultati a scopo informativo perché tutti i lettori sappiano che migliorare il grado di misofonia è possibile. E ora, iniziamo!

Storie di successo

1. Miley: da grave a lieve in sole 5 settimane di trattamento
2. Che differenza fa un suono!

3. Il successo dei teenagers
4. Misofonia: successi nella mezza età
5. Misofonia: sollievo dopo 70 anni

FONTE DELL’IMMAGINE:
IACBlog.it

di Monia De Tommaso

Annunci

11 pensieri su “Testimonianze

  1. Scoprire di avere una nuova malattia suscita sensazioni contrastanti: deprimente la prima, in quanto si allunga paurosamente la lista delle proprie patologie, specialmente di quelle croniche e incurabili. La seconda più rassicurante in quanto consente di conoscere e condividere consapevolmente tutta una serie di problematiche che, viste in solitudine, appaiono insormontabili. Per me, la prima causa di malessere che ricordi, all’età di circa dieci anni, fu il sentire il rumore dell’artrito causato dallo sfregamento della tovaglia sul tavolo con le braccia delle persone che si appoggiavano mentre mangiavano. Poi ricordo i primi brividi causati dal succhiare sul cucchiaio, il masticare a bocca aperta, parlare con la saliva in gola per finire, recentemente, con l’odio verso chi tira su continuamente con il naso. L’impressione è che con il tempo i disturbi si aggiungano, aggravando progressivamente il disagio.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...