Sintomi e cause scatenanti

misofonia-sintomi

Descrivere i sintomi avvertiti dalle persone misofoniche è complicato perché si fa riferimento a soggetti sensibili ai suoni selettivi e occasionalmente anche ad elementi visivi.
I suoni problematici sono di solito in sottofondo, ma per una persona misofonica qualsiasi suono o rumore può essere un problema.
Ogni persona che soffre di misofonia ha i propri sintomi e le proprie reazioni che possono essere misurate con la Scala di Attivazione Misofonica (MAS-1). Ovviamente la situazione non è statica e i suoni possono essere aggiunti o sottratti nel tempo da questa collezione dinamica.
Quando una persona con misofonia è esposta a uno dei suoni scatenanti, la reazione è quella di misofonia-sintomi-non-voglio-ascoltareun’immediata risposta emotiva negativa.

Questa risposta può variare da un moderato disagio o fastidio acuto fino a rabbia e completo panico. Molto frequenti sono le reazioni violente o di fuga. Nello specifico, durante un suono scatenante, una persona misofonica può diventare agitata, offensiva, prendere le distanze dalla sorgente della sua sofferenza o, eventualmente, reagire in modo piú violento esprimendo rabbia.

In alcuni casi gravi, la situazione può essere così insopportabile che possono manifestarsi comportamenti violenti verso gli oggetti, persone o animali coinvolti.
Spesso, per scongiurare le crisi, queste persone cominciano a concentrare la propria attenzione sui momenti antecedenti alla produzione dei suoni scatenanti. Tuttavia, queste costrizioni molto spesso possono diventare delle ossessioni nei confronti di questi suoni, estendendo in questo modo l’ipersensibilità e peggiorando così l’intolleranza verso le persone e/o situazioni dove compaiono i suoni scatenanti.
Le reazioni di disagio possono iniziare quando comincia il suono ma, come è stato precedentemente scritto, le emozioni negative possono svilupparsi anche alla vista delle attività associate ai suoni.

misofonia-sintomiÈ difficile spiegare ad una persona non misofonica che impatto può avere la misofonia sulle persone. Si potrebbe chiedere loro di immaginare la sensazione provata davanti a suoni particolarmente stridenti o acuti, come quello delle unghie raschiate su una lavagna.
Alla maggior parte delle persone questo suono non piace e probabilmente spingerebbe molti a chiedere alla persona che lo genera di smettere. Tuttavia, questo esempio è ancora lontano dal rendere l’idea dell’intensità della componente emozionale negativa che si manifesta nel misofonico. Non gradire qualcosa (come un suono particolarmente fastidioso come quello delle unghie sulla lavagna) è improbabile che induca una persona alla reazione violenta o di fuga.

E purtroppo, spesso, sono le persone piú vicine alla persona con misofonia a suscitare le peggiori reazioni. Come si può immaginare, questo può rendere difficile le relazioni personali e produrre una quantità significativa di stress. Portata all’estremo, nel tentativo di ridurre lo stress causato dall’esposizione dei suoni scatenanti che producono, una persona misofonica può diventare socialmente isolata dalla famiglia.
Il luogo di lavoro può diventare un problema quando una persona con misofonia è messo in una posizione in cui ha poca possibilità di plasmare l’ambiente in cui gli viene chiesto di lavorare. Un collega, consumando il suo pranzo, puó comportare nel misofonico un notevole calo di attenzione, distrarre o generare un vero e proprio attacco di panico.
Un ambiente scolastico può essere simile; avere un impatto negativo a lungo termine potrebbe interferire con la capacità di apprendimento o socializzazione del bambino.
Per questo è molto importante restare vicini alla persona che presenta questi sintomi e non ignorarla o sottovalutare le sue reazioni perchè le peggiorerebbe.

FONTI DELLE NOTIZIE:
Saludterapia, Misophonia

FONTI DELLE IMMAGINI:
Charity Drops, Storiadellamodafemminile

di Monia De Tommaso

Annunci

7 pensieri su “Sintomi e cause scatenanti

  1. Ho scoperto da poco il nome della mia malattia, ho trovato per caso questo sito e ne sono felicissima! Credo che mi iscriverò su Facebook pet far parte del gruppo, ho seriamente bisogno di aiuto! Ho 21 anni e fin da bambina ho questo problema che mi costringe ad isolarmi. Mi vengono le palpitazioni, mi prende il mal di stomaco, mi sento svenire, vorrei ammazzare di botte chi produce rumori con la bocca. Il rumore ad esempio dei clacson, delle pentole che cascano per terra o un cane che abbaia ininterrottamente non mi provocano assolutamente nulla di nulla ma la masticazione, Dio mio è un’agonia!!! Grazie per aver creato questo sito! Mi sento meno sola

    Mi piace

    • Cara Federica, non sei sola!! Secondo i nostri studi, circa il 60% della popolazione totale è misofonica. E in molti sono misofonici senza saperlo!! I nostri studi andranno avanti e si approfondiranno per portare la conoscenza a tutti i misofonici e i medici, con l’obiettivo anche di diventare un ponte di collegamento per entrambi 🙂 Resisti e resta con noi perchè cercheremo di trovare una soluzione!! Buona serata! 🙂

      Mi piace

    • ciao cara,
      se te puo’ consolare a me fa impazzire letteralmente il rumore della masticazione, mi viene la tachicardia e devo fuggire con qualche scusa, inoltre, mi da fastidio il rumore della tv accesa, il vocio e la musica con volume alto.
      mi isolo per non sentire i rumori, sono andata via o meglio scappata via di casa a 23 anni perche’ non ruiscivo a sopprtare il rumore della masticazione di mio padre

      Liked by 1 persona

  2. Grazie per aver creato il sito e per le vostre testimonianze.
    Fin da bambina mi sono sempre sentita “diversa” perché non sopportavo quello che per altri era normale, in particolare i rumori della masticazione, i suoni ripetuti come il click della penna, il tirar sù con il naso ecc…
    Magari scherzarci un po’ sù può essere d’aiuto ed anche condividere, in attesa di trovare riconoscimenti da parte dei medici. A proposito, ieri ho mostrato un articolo sulla misofonia al mio medico di famiglia: è caduto dalle nuvole!!!

    Liked by 1 persona

    • Cara Alessandra, grazie a te per aver lasciato un tuo commento! Abbiamo aperto anche due pagine Facebook: Misofonia.com (la pagina ufficiale di questo sito) e Coscienza misofonica, un gruppo chiuso dove gli iscritti possono ricevere aggiornamenti e, se vogliono, confrontarsi o raccontare le proprie esperienze. Vienici pure a trovare, sarai la benvenuta! ^-^ Quanto al tuo medico, è rimasto a bocca aperta perchè effettivamente di questo disturbo se ne sa pochissimo e se ne parla ancora meno. Speriamo di diffondere la sua conoscenza sul web! ^-^

      Mi piace

  3. Ciao, sono una ragazza di 14 anni ormai è da un po che sono venuta a sapere dell’esistenza di questa malattia, e sono a un livello molto elevato mi basta vedere una persona che mangia per immaginarmi il rumore e darmi il tormento, poi se il rumore lo sento veramente anche se leggero diventò nervosa e isterica la gente mia madre compresa a volte pensa che sia una bambina viziata ma loro non possono capire il dolore che provo, quando salgo sull’auto per andare a scuola devo per forza mettermi le cuffiette con la musica al massimo (ho paura per il mio udito Non voglio arrivare sorda a 20 anni) una volta presa dalla rabbia ho addirittura staccato una ciocca di capelli alla madre di una mia amica non posso continuare così a volte penso anche al peggio….non si può vivere con questo disturbo

    Mi piace

    • Cara Irene, grazie d’averci scritto. La misofonia purtroppo esiste, ed è più diffusa di quanto si creda. Deve essere difficile vivere con un livello elevato di questo disturbo ma la cosa più difficile è non essere creduti. Quello che possiamo suggerirti è di mostrare, alle persone che non ti credono, il nostro sito: http://www.misofonia.com, e poi dare uno sguardo alla sua pagina Indirizzi utili (https://misofonia.com/indirizzi-utili/ ) affinchè tu possa trovare il centro più vicino alla tua residenza e affrontare il problema il prima possibile. Restando a disposizione ti auguro una buona giornata 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...